Non Nobis Domine, Non Nobis, Sed Nomini Tuo Da Gloriam

Non Nobis Domine, Non Nobis, Sed Nomini Tuo Da Gloriam

martedì 6 giugno 2017

Ancora strage a Londra da parte dei terroristi islamici. Il V.E.O.S.P.S.S. risponde inviando il Gran Priore Vicario dall'On.le Salvini per portare in Parlamento a Bruxelles la petizione dell'Ordine

Subito dopo l'attentato terroristico di Londra, arriva la risposta del V.E.O.S.P.S.S. Il Gran Priore Vicario Fra Sandro Vinciguerra: è ora di agire con i fatti e non con le parole.

Sabato 3 giugno, verso le ore 22.00, l'Inghilterra è nuovamente caduta nel terrore: i terroristi islamici hanno nuovamente colpito uccidendo 7 persone e ferendone gravemente 48.
Due attentati, uno sul London Bridge e uno nel Borough Market.
Ovviamente, tutti, politici, televisioni, giornali, benpensanti, buonisti e ipocriti vari, si sono subito premurati di dire che gli attentati sono stati fatti dai terroristi islamici, che non c'entrano nulla con gli islamici moderati.
Anzi, alcuni si sono spinti oltre, dichiarando che gli immigrati non c'entrano nulla, perché i terroristi erano cittadini europei, inglesi per la precisione.
Ma la vogliamo smettere di dire stupidaggini?
Questi assassini uccidono in nome di Allah, perché loro sono i veri islamici.
Non esistono islamici moderati, esistono solo islamici praticanti e islamici non osservanti.
Esattamente come per i cristiani, non esistono cristiani moderati, ma solo cristiani praticanti e cristiani non osservanti.
La differenza è che i veri islamici, non quelli che se ne fregano, possono uccidere in nome di Allah.
E ancora, smettiamola di dire che i terroristi sono cittadini europei.
Questi luridi bastardi erano alcuni anni fa esattamente gli immigrati di oggi e tali sarebbero rimasti se il nostro solito buonismo ipocrita non avesse concesso loro una cittadinanza senza senso.
Non esistono veri islamici integrati, perché un vero islamico non accetterà mai le nostre regole e la nostra civiltà.
Questa è la verità e smettiamola di dire falsità per giustificare vergognosi profitti e business ai limiti dell'indecenza.
Il V.E.O.S.P.S.S. - Pauperes Commilitones Christi Templique Salomonis, da sempre in prima linea per difendere la nostra civiltà cristiana, alla notizia di questo ennesimo attentato, ha subito deciso di agire concretamente.
Infatti, domenica 4 giugno, il Gran Priore Vicario dell'Ordine, Fra Sandro Vinciguerra, ha incontrato l'On.le Matteo Salvini, leader della Lega Nord e Parlamentare Europeo, al teatro Alberti di Desenzano del Garda.
Fra Sandro ha consegnato all'On.le Salvini la copia della petizione che l'Ordine ha inviato al Parlamento Europeo e che il Parlamento ha dichiarato ricevibile, sul problema dell'immigrazione in Europa.
Il Gran Priore Vicario ha chiesto all'On.le Salvini di portare in Parlamento, a livello politico, la petizione dell'Ordine, per cominciare concretamente a dibattere sulla soluzione prospettata dall'Ordine.
"E' ora di agire con i fatti e non con le parole", ha commentato Fra Sandro Vinciguerra, "noi difenderemo la nostra civiltà cristiana e ci opporremo a questa invasione con qualsiasi mezzo.
I Templari sono portatori di pace, ma non permetteranno a nessuno di distruggere la millenaria civiltà cristiana".
Gli invasori sono avvisati, così come sono avvisati i farabutti che complottano, per subdoli e vergognosi motivi economici, con loro.

La Redazione