Non Nobis Domine, Non Nobis, Sed Nomini Tuo Da Gloriam

Non Nobis Domine, Non Nobis, Sed Nomini Tuo Da Gloriam

giovedì 2 aprile 2015

NUOVA CONDANNA DEL V.E.O.S.P.S.S. CONTRO LA PEDOFILIA DOPO GLI ULTIMI SCANDALI NAZIONALI E INTERNAZIONALI

Regno Unito e Chiesa Cattolica sono al centro di nuove polemiche per scandali di pedofilia e non solo.

Mons. Borghetti e Papa Francesco
Il V.E.O.S.P.S.S. è da sempre in prima linea nella lotta contro la pedofilia.
Ricordiamo che l'anno scorso l'Unione Europea ha accolto la petizione del Venerabilis Equester Ordo Sacri Principatus Sancti Sepulchri affinchè la pedofilia venga considerata "crimine contro l'umanità".
"Continuiamo a lavorare alacremente affinché si possa giungere a considerare la pedofilia un crimine contro l'umanità.", ha commentato il Gran Priore dell'Ordine, Fra Riccardo Bonsi, il quale prosegue: "Il problema è che ormai nel mondo la pedofilia sta dilagando ed è affiancata da efferati delitti che vanno dalla violenza fisica a quella psicologica.
Ultimamente abbiamo assistito a nuovi scandali: mi riferisco allo scandalo che ha coinvolto la polizia Scotland Yard per presunti reati di pedofilia, che ha interessato gli alti vertici della polizia londinese.
La polizia di Londra ha annunciato che farà luce e agirà senza pietà nei confronti di coloro che hanno macchiato la gloriosa istituzione di Londra, e già si parla del più grosso caso di pedofilia del secolo.
Il palazzo della Polizia di Londra
E cosa dire degli ultimi avvenimenti che hanno toccato la Chiesa Cattolica? 
Grazie a Dio, oggi abbiamo un Papa che ha deciso di adottare la "tolleranza zero" nei confronti dei preti pedofili e di coloro che li hanno coperti.
Dopo aver fatto arrestare, nel settembre dello scorso anno, il Cardinale Arcivescovo polacco Jozef Wesolowski, il Santo Padre ha accettato, in questi giorni, le dimissioni di un altro pedofilo eccellente, il Cardinale scozzese Keith Michael Patrick O'Brien, arcivescovo emerito di Saint Andrews ed Edimburgo.
Ancora, sempre in questi giorni, Papa Francesco ha commissariato di fatto la diocesi di Albenga-Imperia, inviando un tutor-coadiutore nella diocesi, Mons. Guglielmo Borghetti, e togliendo ogni potere al Vescovo in carica, Mons. Mario Oliveri.
Il Papa ha deciso di inviare un tutor nella diocesi dopo aver saputo di vari scandali, come seminaristi con fede debole, sacerdoti condannati o indagati per pedofilia, altri apparsi nudi su Facebook: una vergogna senza possibilità di giustificazioni.
Il Cardinale O'Brien
Mons. Borghetti coordinerà l'economato, nominerà sacerdoti e si occuperà anche del seminario.
Papa Francesco ha detto chiaramente che LA PRIORITÀ È TUTELARE DAGLI ABUSI, NON EVITARE SCANDALI.
Lunedì si è tenuto il Capitolo Generale del V.E.O.S.P.S.S. e l'Ordine ha ribadito, unanimemente, di appoggiare il Santo Padre nella lotta contro la pedofilia e di difendere la cristianità da qualsiasi attacco esterno sia morale sia fisico.
I pedofili sono esseri spregevoli", conclude il Gran Priore, "ma altrettanto spregevoli sono coloro che coprono gli abusi sessuali e i reati di pedofilia.
La pedofilia è l'incarnazione del male nel terzo millennio e riguarda tutti, laici e religiosi.
Il V.E.O.S.P.S.S. sarà sempre al fianco di coloro che combattono, senza esclusione di colpi, questa forma aberrante mentale.
Anche per noi, come per Papa Francesco, il motto è uno e uno solo: TOLLERANZA ZERO!".

La guerra del V.E.O.S.P.S.S. in difesa dei minori continua.

La Redazione

Per ulteriori informazioni vedi anche:

1) IL TEMPO: LA POLIZIA DI SCOTLAND YARD CADE NELLO SCANDALO DEI PEDOFILI - VIP

2) RAI NEWS: IL PAPA SULLA PEDOFILIA: "LA PRIORITÀ È TUTELARE DAGLI ABUSI, NON EVITARE SCANDALI"

3) REPUBBLICA: PEDOFILIA, PAPA ACCETTA DIMISSIONI CARDINALE O'BRIEN

4) ANSA: MONS. BORGHETTI A ALBENGA, HO PIENI POTERI