Non Nobis Domine, Non Nobis, Sed Nomini Tuo Da Gloriam

Non Nobis Domine, Non Nobis, Sed Nomini Tuo Da Gloriam

domenica 2 febbraio 2014

DON ANTONIO SUETTA E' IL NUOVO VESCOVO DI VENTIMIGLIA-SANREMO: BENVENUTO ECCELLENZA!

Riportiamo quanto scritto da S.E. Fra Riccardo Bonsi, Gran Priore del V.E.O.S.P.S.S., in occasione della nomina di Don Antonio Suetta a Vescovo di Ventimiglia-Sanremo.

S.Ecc. Antonio Suetta
Sabato 25 Gennaio 2014: Papa Francesco, stupendo ancora una volta tutti, accetta le dimissioni per raggiunti limiti di età del Vescovo di Ventimiglia-Sanremo, Mons. Alberto Maria Careggio, e nomina, al suo posto, Don Antonio Suetta, economo della Diocesi di Albenga-Imperia.
Don Antonio Suetta, "Don Tonino", come viene affettuosamente chiamato da tutti, è nato a Loano nel 1962 ed ha preso i voti sacerdotali nel 1986.
Parroco a Imperia (Oneglia), Cesio, Caravonica e Borgio Verezzi, è stato in seguito nominato dal Vescovo di Albenga-Imperia, Mons. Mario Olivieri, Economo della Diocesi e Rettore del Seminario vescovile.
"Vengo in punta di piedi, consapevole dei miei limiti e delle tante insufficienze, fiducioso nella potenza della grazia di Dio, desideroso di conoscervi, deciso a spendere tutta la mia vita per voi", dice Don Antonio nel messaggio inviato ai suoi nuovi diocesani, aggiungendo "In particolare desidero far sentire la mia vicinanza agli anziani, ai malati, ai poveri e a tutti coloro che soffrono nel corpo e nello spirito ......... 
Desidero però condividere con voi una prospettiva, che ci ha consegnato Papa Francesco nell'Esortazione Apostolica Evangelii gaudium: sogno una scelta missionaria capace di trasformare ogni cosa, perchè le consuetudini, gli stili, gli orari, il linguaggio e ogni struttura ecclesiale diventino un canale adeguato per l'evangelizzazione del mondo attuale, più che per l'autopreservazione. 
S.Ecc. Antonio Suetta
La riforma delle strutture, che esige la conversione pastorale, si può intendere solo in questo senso: fare in modo che esse diventino tutte più missionarie, che la pastorale ordinaria in tutte le sue istanze sia più espansiva e aperta, che ponga gli agenti pastorali in costante atteggiamento di uscita e favorisca così la risposta positiva di tutti coloro ai quali Gesù offre la sua amicizia".
In queste poche righe, ricche di umiltà (cosa assai rara di questi tempi) e di amore verso le persone sofferenti, si rivela il programma del nuovo Vescovo: amore e cooperazione.
Siamo certi che S.Ecc. Antonio Suetta non deluderà le aspettative e saprà essere un Vescovo veramente innovativo, nel segno del rinnovamento voluto da Papa Francesco.
Per ora, non ci resta che dire: Benvenuto Eccellenza!

Fra Riccardo Bonsi
Gran Priore del V.E.O.S.P.S.S.